Rapid7 riconosciuto come Visionary per il secondo anno consecutivo nel Gartner® Magic Quadrant™ 2022 per Application Security Testing

22/04/2022

Boston, MA — 21 aprile 2022 – Rapid7, Inc. , (NASDAQ: RPD), fornitore leader di analisi e automazione della sicurezza, ha annunciato oggi di essere stato riconosciuto da Gartner come Visionary per il secondo anno consecutivo nel Magic Quadrant 2022 per i test di sicurezza delle applicazioni.

La sicurezza delle applicazioni moderne sta diventando più complessa e impegnativa a causa degli ambienti DevOps remoti e distribuiti. Oggi, la sicurezza delle applicazioni richiede una forte collaborazione interfunzionale tra i team di sicurezza, sviluppo software e operazioni, nonché la capacità di scalare rapidamente e fornire informazioni tempestive sullo stato attuale delle attività.

“C’è un crescente desiderio di un portafoglio di sicurezza delle applicazioni che faciliti senza soluzione di continuità la collaborazione e la visibilità necessarie per proteggere i moderni ambienti applicativi”, ha affermato Cindy Stanton, vicepresidente senior, gestione del rischio di vulnerabilità di Rapid7. “In Rapid7, il nostro obiettivo è fornire esperienze innovative che proteggano le aziende e siamo onorati di essere ancora una volta riconosciuti da Gartner per la nostra completezza di visione e capacità di esecuzione”.

Il portafoglio di sicurezza delle applicazioni best-in-class di Rapid7 si integra con la sua più ampia piattaforma per le operazioni di sicurezza per generare senza interruzioni informazioni dettagliate sulla sicurezza delle applicazioni per le principali parti interessate durante il ciclo di vita della distribuzione del software (SDLC) al fine di correggere rapidamente le vulnerabilità e ridurre i rischi. Ciò fornisce una visione olistica delle infrastrutture, sia cloud che tradizionali, nonché applicazioni e API.

Rapid7 è noto per il suo portafoglio in espansione di soluzioni che soddisfano i moderni requisiti di sicurezza delle applicazioni. Questo portafoglio include funzionalità di monitoraggio e protezione delle applicazioni tramite i servizi tCell RISP e WAF di nuova generazione, nonché la scansione dell’infrastruttura come codice (IaC), la protezione del carico di lavoro e la gestione dello stato di sicurezza del cloud. L’azienda ha anche collaborazioni con Checkmarx e Snyk per fornire SCA e SAST per proteggere le applicazioni moderne durante la fase di sviluppo.

Per ulteriori informazioni sul portafoglio di sicurezza delle applicazioni di Rapid7, fare clic qui .

Per visualizzare una copia gratuita del rapporto completo Gartner Magic Quadrant for Application Security Testing, fare clic qui .

Fonte: Gartner, Magic Quadrant for Application Security Testing, Dale Gardner, Mark Horvath, Dionisio Zumerle, 18 aprile 2022

Gartner non sostiene alcun fornitore, prodotto o servizio descritto nelle sue pubblicazioni di ricerca e non consiglia agli utenti di tecnologia di selezionare solo quei fornitori con le valutazioni più alte o altra designazione. Le pubblicazioni di ricerca di Gartner consistono nelle opinioni dell’organizzazione di ricerca di Gartner e non devono essere interpretate come dichiarazioni di fatto. Gartner declina ogni garanzia, espressa o implicita, in relazione a questa ricerca, comprese eventuali garanzie di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare.

Gartner e Magic Quadrant sono marchi registrati di Gartner, Inc. e/o delle sue affiliate negli Stati Uniti ea livello internazionale e sono qui utilizzati con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Informazioni su Rapid7
Rapid7 (Nasdaq: RPD) sta migliorando la sicurezza con visibilità, analisi e automazione fornite attraverso il nostro cloud Insight. Le nostre soluzioni semplificano il complesso, consentendo ai team di sicurezza di lavorare in modo più efficace con l’IT e lo sviluppo per ridurre le vulnerabilità, monitorare i comportamenti dannosi, indagare e arrestare gli attacchi e automatizzare le attività di routine. Oltre 10.000 clienti si affidano alla tecnologia, ai servizi e alla ricerca Rapid7 per migliorare i risultati della sicurezza e far progredire in modo sicuro le proprie organizzazioni.

Photo by Philipp Katzenberger on Unsplash

PUBBLICATO DA:<br>Fabrizio Bressani
PUBBLICATO DA:
Fabrizio Bressani
Managing Director, DotForce

ARTICOLI CORRELATI

L’autenticazione passwordless è sicura?

L’autenticazione passwordless è sicura?

Di Chris Collier, Technology Advocate for Identity and Access Management, HYPR Nonostante l'aumento degli investimenti per la sicurezza informatica, normative più severe e attività specifiche di formazione del personale, gli attacchi informatici continuano la loro...