Scopri quello che fanno gli utenti sulla tua rete

LanGuardian di Netfort significa il 100% di visibilità sull’attività degli utenti della tua rete. Nessun agent, nessun Client, nessun impatto sulle prestazioni. In altre parole, formidabile!

NetFort Logo

NetFort LANguardian

Una soluzione software di deep packet inspection software per scoprire, monitorare e produrre report sull’attività di rete.

NetFort produce software per monitorare l’attività della rete e dei suoi utenti, su network fisici e virtuali. Netfort nasce nel 2002 e ha la propria sede principale a Galway, Irlanda. Da allora, NetFort ha costruito una base di Clienti globale in ambito Enterprise, Education e Government.

NetFort LANGuardian è un software di deep-packet inspection che non richiede hardware dedicato, caratteristica che lo rende unico sul mercato. E’ stato implementato con successo su numerosi Clienti privati nazionali e internazionali, enti governativi centrali e locali, istituzioni scolastiche, dando prova di costituire un asset inestimabile.

Il prodotto effettua un completo e potente monitoring sull’attività della rete e degli utenti, e offre grande visibilità attraverso un semplice ma efficace cruscotto che riporta le attività interne ed esterne. Non richiede agenti locali: LANGuardian interviene sul traffico che passa attraverso una porta SPAN o mirror, dando visibilità granulare su username, file name, domini web e URI. E’ ideale per attività di network forensics, troubleshooting in tempo reale o per identificare traffico sospetto. Si installa su hardware standard, o come macchina virtuale VMWARE / HyperV.

LANGuardian significa visibilità sull’infrastruttura di rete

NetFort LANGuardian è un software di deep packet inspection per investigare, monitorare e creare report sull’attività di rete e degli utenti. E’ un analizzatore di traffico di rete passivo, non inline: non ha impatto alcuno sulle prestazioni di rete. Offre visibilità al livello 7, senza richiedere investimenti in costose appliance.

  • Monitor sull’attività degli utenti sulla rete;
  • Risolve problemi relativi alla banda di rete, su LAN e WAN;
  • Analisi sui wire data, in grado di vedere all’interno dei pacchetti di rete;
  • Effettua indagini forensics sulla rete per eventi passati;
  • Indica l’attività sulle condivisioni di file Windows;
  • Tiene traccia dell’attività Internet.

Continua

L’integrazione con Active Directory e altri servizi di directory permette a LANGuardian di creare report sull’attività di rete di ogni singolo utente, generando dei report di traffico che comprendono gli username. LANGuardian offre agli amministratori e ai gestori di rete molti strumenti per accedere alle informazioni relative all’attività di rete, come ad esempio:

  • Ricerca – per username, indirizzo IP o subnet, file name, o indirizzo web.
  • Cruscotti – pagine personalizzabili che offrono una vista generale sull’attività di rete.
  • Report – già pronti o personalizzabili, con approfondimenti granulari fino ai più piccoli dettagli.
  • Integrazione con strumenti di terze parti come SolarWinds e Splunk.

Che cosa posso fare con LANGuardian?

Una lista infinita di funzionalità a portata di mano.

Ogni azienda trova modi diversi di utilizzo, risolvendo problemi impossibili da risolvere con altri strumenti. Alcuni esempi:

Continua

  • Scoprire chi ha cancellato un file da una condivisione di rete.
  • Decongestionare un link Internet, arrivando a identificare l’indirizzo IP e lo username che lo utilizzava per live video streaming.
  • Identificare un link WAN congestionato, scoprendo che la causa era un’immagine Windows mal configurata che scaricava aggiornamenti durante l’orario di lavoro.
  • Generare un report sul tempo speso sui social sites, o sulla banda consumata su YouTube in un certo periodo.
  • Fronteggiare potenziali problemi di copyright identificando segmenti di rete e utenti che utilizzano BitTorrent per condividere file protetti da copyright.
  • Identificare la fonte di SPAM che si origina dalla rete, evitando che il dominio della propria azienda finisca nelle black list del proprio ISP.

I report si possono visualizzare con un comune browser, oppure in PDF. E’ anche possibile automatizzare e pianificare la creazione e l’invio tramite email dei report, e creare avvisi che vengono notificati in caso vengano infrante regole aziendali o vengano superati determinati limiti di utilizzo. I dati possono anche essere importati in Microsoft Excel, e grazie all’integrazione con Windows e Active Directory, i report potranno contenere gli user name invece che semplici indirizzi IP.

Richiedi Informazioni


I campi contrassegnati con * sono obbligatori.