InsightIDR: Cloud-Native SIEM vs Sfide di sicurezza moderne

InsightIDR: Cloud-Native SIEM vs. Sfide di sicurezza moderne

Written by Domenico Panetta

12/10/2020

Per quanto la frase “un teatro affollato” richiami alla mente immagini dei tempi passati, siamo abbastanza grandi per ricordare l’emozione di una buona prima. La star prende lo schermo (o il palco, se il teatro dal vivo fa per te) e il silenzio cala sulla folla. Dimenticate il trucco e gli effetti speciali: è ora di rilassarsi e godersi la magia della narrazione.

Il nostro debutto della demo di InsightIDR potrebbe non essere un esempio di alto livello dell’entusiasmo di Hollywood, ma è più che compensato da solide offerte di sicurezza. InsightIDR è una soluzione di sicurezza SIEM completa e pronta per l’uso che risponde alla crescente complessità del moderno ambiente di sicurezza. InsightIDR rappresenta l’ultima novità nell’evoluzione degli strumenti SIEM tradizionali.

Ma come risponde esattamente ai punti deboli della sicurezza odierna? Prendete dei popcorn e guardate il video dimostrativo di Rapid7 che offre un assaggio di InsightIDR in azione. E assicuratevi di leggere per saperne di più sulle sfide che devono affrontare i moderni professionisti della sicurezza.

Sfida critica n. 1: Visibilità limitata delle minacce

Man mano che sempre più organizzazioni si spostano verso ambienti multi-cloud, ciò amplia notevolmente la superficie delle minacce vulnerabili agli aggressori. Si traduce anche in una minore visibilità per i team di sicurezza, che ora sono responsabili del monitoraggio di una varietà di ambienti. Due terzi delle organizzazioni operano in ambienti multi-cloud, quindi non sorprende che due terzi dei professionisti della sicurezza dichiarino di sentirsi esausti sul lavoro.

Ma con InsightIDR, si può ottenere uno sguardo olistico e completo dei propri dati, senza il fastidio di passare da una piattaforma all’altra. Insight Agent, Insight Collector e sensori di rete acquisiscono dati da fonti disparate nel panorama delle minacce, dall’attività degli utenti ai registri e agli endpoint. InsightIDR quindi raccoglie, normalizza, attribuisce e arricchisce i dati per ulteriori trasformazioni e analisi del cloud.

Scopri come InsightIDR centralizza la gestione dei log in modo da poter cercare e visualizzare i tuoi dati di sicurezza.

 

Sfida critica n. 2: Avvisi rumorosi ed eccessivi

Poiché l’attività degli utenti si estende su un numero sempre maggiore di endpoint e le aziende vedono un corrispondente aumento dell’esposizione, i professionisti della sicurezza trovano difficile tenere il passo con il flusso di dati sugli eventi. Può essere difficile per i team di sicurezza rispondere a tutti gli incidenti che si verificano e, tra quelli a cui si rivolgono, abbondano i falsi positivi, che bloccano le indagini e sottraggono tempo prezioso alla risoluzione di minacce reali.

InsightIDR aiuta a ridurre il rumore utilizzando l’apprendimento automatico per analizzare i dati nel cloud. Gli avvisi vengono visualizzati automaticamente con i dati correlati dell’attività dell’utente per fornire il contesto. InsightIDR è inoltre basato (e costantemente aggiornato) sull’esperienza del Team MDR (Managed Detection and Response) di Rapid7, in modo che i team di sicurezza possano essere sicuri di vedere le vere minacce sulla base di indicatori visti in natura, insieme a una chiara direzione per rispondere rapidamente e con sicurezza.

Scopri come InsightIDR fornisce avvisi di sicurezza utilizzabili per eventi di sicurezza reali nella tua rete moderna.

 

Sfida critica n. 3: Tempistiche di indagine prolungate

Partendo dal punto precedente, l’incapacità di distinguere prontamente le minacce reali dal rumore estraneo si traduce in tempi di indagine prolungati. Gli attacchi vengono misurati in pochi minuti, ma troppo spesso il rilevamento delle minacce e la riparazione vengono misurati in mesi. Più tempo occorre per risolvere le indagini, più tempo gli hacker hanno accesso ai dati. La preoccupazione principale non è solo il furto di dati, ma anche il potenziale per gli aggressori di modificare le reti violate, inclusi i dati vulnerabili o non protetti. Oltre a danneggiare il profilo di sicurezza dell’organizzazione, questo può portare a danni costosi e dispendiosi in termini di tempo che non possono essere annullati dall’oggi al domani.

Per abbreviare i tempi di risposta, InsightIDR aiuta non solo permettendoti di setacciare facilmente una montagna di dati, ma anche di individuare e dare la priorità alle minacce all’inizio della catena di attacco. Con le native Network Traffic Analysis, File Integrity Monitor, Endpoint Detection and Response e altro ancora, si può stare tranquilli, sapendo che ogni angolo del proprio ambiente è coperto, niente più punti ciechi. E poiché InsightIDR è cloud-native, gli aggiornamenti automatici consentono di correlare i dati più velocemente, mentre i collector e le API comprimono e forniscono i dati in tempo reale. Ciò consente di rispondere agilmente quando si verificano gli eventi.

Scopri come InsightIDR accelera le indagini sulla sicurezza e la risposta agli incidenti.

Potrebbero piacerti anche questi articoli…