I diversi utilizzi degli HSM General Purpose

La crittografia sta diventando sempre più cruciale nelle infrastrutture e nelle organizzazioni di varie industrie per numerosi casi d’uso aziendali come i requisiti di Infrastruttura a Chiave Pubblica, la generazione, l’archiviazione e l’elaborazione delle chiavi, i servizi di firma digitale, la sicurezza dei sistemi blockchain, l’autenticazione dei sottoscrittori nelle reti mobili e così via.

Di conseguenza, vi sono una serie di nuovi obblighi e responsabilità legati a come questi segreti vengono elaborati, archiviati e utilizzati, anche in base a regolamenti specifici per ciascun paese.

Gli Hardware Security Module (HSM) non sono solo il metodo più comprovato e sicuro per i casi d’uso crittografici, ma hanno anche soddisfatto nuovi obblighi e responsabilità di mercato per decenni. Gli HSM sono dispositivi fisici che eseguono operazioni crittografiche come la generazione e l’archiviazione delle chiavi, la gestione delle identità e dei database, lo scambio delle chiavi e la crittografia e la decrittografia per garantire la sicurezza dei segreti aziendali.

Gli HSM general purpose di Utimaco per la protezione degli tuoi asset più sensibili

Gli HSM a uso generico di Utimaco sono stati progettati per soddisfare le esigenze e gli standard di una vasta gamma di casi d’uso e segmenti di mercato in modo altamente affidabile e sicuro.

Qui puoi trovare una breve panoramica

Basandosi su oltre 40 anni di esperienza nella sicurezza basata su hardware, Utimaco ha sviluppato e ottimizzato una famiglia di HSM con numerosi modelli che offrono diversi livelli di prestazioni e sicurezza fisica per casi d’uso in aziende, governo e amministrazione pubblica e grandi infrastrutture. Gli HSM soddisfano vari mandati di conformità e regolamentazioni come:

  • eIDAS
  • VS-NfD
  • FIPS
  • GDPR
  • KassenSichV

Articolo Originale

Visita la pagina Utimaco sul sito DotForce

PUBBLICATO DA:<br>Fabrizio Bressani
PUBBLICATO DA:
Fabrizio Bressani
Managing Director, DotForce

ARTICOLI CORRELATI

Battaglia al Ransomware, un tag alla volta

Battaglia al Ransomware, un tag alla volta

Nell'ottobre 2023, nell'ambito del Ransomware Vulnerability Warning Pilot  (RVWP), il CISA ha iniziato a contrassegnare voci nel loro catalogo di Known Exploited Vulnerabilities (KEV). Questo campo indica se sono noti exploit per una determinata vulnerabilità che...