Cosa significa Gestione degli Endpoint e come influisce sulla sicurezza delle app?

La sicurezza degli endpoint è un componente critico in un approccio completo alla sicurezza delle applicazioni. Poiché le applicazioni interagiscono spesso con vari endpoint, come laptop, smartphone e tablet, ciascuno di essi rappresenta una potenziale vulnerabilità che attori malintenzionati potrebbero sfruttare. Date la crescente diffusione del lavoro remoto e la sempre maggiore accessibilità a Internet, la superficie potenziale di attacco si è notevolmente ampliata. Per gli sviluppatori di applicazioni, ciò significa che la gestione efficace degli endpoint, sovraintendendo e proteggendo questi punti di accesso, non è semplicemente un extra opzionale. È una pratica essenziale per garantire l’integrità, la disponibilità e la riservatezza dei dati dell’applicazione.

Gestione degli Endpoint e Sicurezza delle Applicazioni

La gestione degli endpoint è l’approccio centralizzato per controllare e proteggere l’accesso di rete da una singola console. Essa coinvolge l’amministrazione di dati, sicurezza, aggiornamenti software e patch per tutti i dispositivi collegati alla rete. Gli strumenti di gestione degli endpoint contribuiscono a mantenere la salute complessiva ed l’efficienza di una rete e svolgono un ruolo chiave nell’identificare e gestire vulnerabilità. Ciò è particolarmente critico per gli sviluppatori, poiché eventuali debolezze in questi endpoint possono rapidamente diventare un percorso per violazioni della sicurezza nell’applicazione.

Dal punto di vista della sicurezza delle applicazioni, una gestione efficace degli endpoint è fondamentale per proteggere i dati e mantenere la loro integrità. Ogni dispositivo endpoint che interagisce con un’applicazione potrebbe essere un punto di ingresso per un attacco informatico. Pertanto, è vitale avere una solida gestione degli endpoint per monitorare, gestire e rispondere prontamente a minacce o attività insolite. Ciò include aggiornamenti regolari e patch per correggere vulnerabilità conosciute, protocolli efficienti di autenticazione dei dispositivi e sicurezza dell’accesso remoto.

Oltre a garantire l’integrità dei dati e la sicurezza delle applicazioni, la gestione degli endpoint supporta anche la continuità operativa di un’organizzazione. In caso di attacco, una gestione efficace degli endpoint può aiutare a isolare i dispositivi interessati, riducendo il rischio di diffusione del problema attraverso la rete. In sintesi, mentre la gestione degli endpoint potrebbe sembrare un compito impegnativo, le implicazioni di trascurare questa pratica potrebbero essere ben più gravose, rendendola un aspetto non negoziabile della sicurezza delle applicazioni.

Vulnerabilità e minacce associate agli Endpoint non controllati

Gli endpoint non controllati possono portare a vulnerabilità e minacce che compromettono gravemente la sicurezza delle applicazioni. Ad esempio, un dispositivo non aggiornato che un dipendente utilizza per accedere a un’applicazione di lavoro potrebbe non essere protetto contro le ultime minacce malware, diventando un potenziale punto di ingresso per un attacco informatico. Se il malware si infiltra nel dispositivo, potrebbe ottenere accesso a dati sensibili dell’applicazione o addirittura creare un varco per l’intera rete.

Un’altra minaccia potenziale è rappresentata dall’aumento delle politiche BYOD (Bring Your Own Device). Sebbene aggiungano flessibilità alle operazioni lavorative, espongono le reti a rischi derivanti da dispositivi non gestiti. In un caso concreto, nel caso del violazione dati di JPMorgan Chase nel 2014, gli attaccanti hanno sfruttato il dispositivo di un dipendente privo di autenticazione a due fattori, ottenendo accesso ai dati di 76 milioni di nuclei familiari e 7 milioni di piccole imprese.

Allo stesso modo, i dispositivi Internet of Things (IoT), sempre più integrati nelle operazioni aziendali, possono rappresentare minacce significative se non vengono gestiti correttamente. Questi dispositivi spesso mancano delle funzioni di sicurezza di base presenti nei dispositivi informatici standard, rendendoli bersagli facili per i criminali informatici. Nell’infame attacco della botnet Mirai nel 2016, gli hacker hanno sfruttato vulnerabilità nei dispositivi IoT e lanciato un attacco DDoS che ha colpito importanti siti web come Twitter, Netflix e CNN.

Ruolo degli Endpoint nel ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC)

Gli endpoint sono fondamentali nel ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC) in ogni sua fase. Dalle fasi iniziali di pianificazione e sviluppo, passando per i test, la distribuzione e la manutenzione, i potenziali rischi e benefici associati ai dispositivi endpoint devono essere attentamente valutati e affrontati.

Nelle fasi di pianificazione e sviluppo, è essenziale considerare i vari tipi di endpoint che interagiranno con l’applicazione. Ciò consente agli sviluppatori di prevedere potenziali vulnerabilità e progettare l’applicazione con robuste misure di sicurezza. Ad esempio, un’applicazione destinata ad essere accessibile tramite dispositivi mobili richiederebbe rigorosi protocolli di sicurezza delle applicazioni mobili per respingere minacce potenziali.

Durante la fase di test, gli endpoint sono una parte cruciale dell’ambiente in cui vengono condotti test di penetrazione e valutazioni delle vulnerabilità. Ciò aiuta a identificare e correggere le vulnerabilità esistenti dell’applicazione, prevenendo potenziali violazioni post-deploy.

Una volta che l’applicazione è distribuita, gli endpoint diventano i gateway attraverso i quali gli utenti interagiscono con l’applicazione. Aggiornamenti regolari e patch, oltre al monitoraggio continuo del comportamento degli endpoint, sono fondamentali per identificare e affrontare minacce potenziali. L’integrazione di DevSecOps potenzia la sicurezza delle applicazioni e contribuisce significativamente alla loro usabilità e funzionalità.

Pratiche di codifica sicura e protocolli di sicurezza degli Endpoint

Le pratiche di codifica sicura costituiscono la base per la sicurezza degli endpoint, riducendo le possibilità di vulnerabilità sfruttabili nell’applicazione. Gli sviluppatori dovrebbero attenersi alle linee guida di codifica sicura di settore, come l’OWASP Top 10, che elenca rischi di sicurezza comuni e offre strategie di mitigazione. Implementare la convalida dell’input, la gestione sicura degli errori, la gestione sicura delle sessioni e la crittografia può contribuire a proteggere i dati dell’applicazione dalle minacce degli endpoint.

Per quanto riguarda i protocolli di sicurezza degli endpoint, una strategia efficiente prevede la presenza di più livelli di protezione. Soluzioni antivirus e anti-malware costituiscono la prima linea di difesa contro minacce comuni. Tuttavia, soluzioni avanzate come il rilevamento e risposta degli endpoint (EDR) stanno diventando essenziali alla luce delle minacce cibernetiche in evoluzione. Questi strumenti offrono monitoraggio e risposta in tempo reale alle minacce potenziali, sfruttando intelligenza artificiale e apprendimento automatico per rilevare modelli e comportamenti insoliti.

Inoltre, applicare tempestivamente patch e aggiornamenti, imporre misure di autenticazione robuste e implementare una robusta piattaforma di protezione degli endpoint (EPP) può rafforzare la sicurezza degli endpoint. Le soluzioni EPP includono tipicamente funzionalità come protezione del firewall, sistemi di rilevamento delle intrusioni e prevenzione della perdita di dati (DLP), fornendo una sicurezza completa per tutti i dispositivi endpoint.

Paesaggio delle minacce alle applicazioni

Il paesaggio delle minacce alle applicazioni cambia rapidamente all’evolversi della tecnologia e all’ideazione da parte dei criminali informatici di strategie di attacco sempre più sofisticate. Minacce informatiche come ransomware, attacchi di phishing, attacchi DDoS e vulnerabilità zero-day sono in aumento, rappresentando rischi seri per la sicurezza delle applicazioni. Inoltre, la diffusione delle applicazioni basate su cloud e dell’Internet delle cose ha ampliato la superficie di attacco, fornendo più punti di ingresso per attori malevoli.

Quindi, come può un’azienda mitigare queste minacce? Quando sono gestiti ed implementati correttamente, gli endpoint sono sicuri e riducono la vulnerabilità agli attacchi. Pratiche efficaci di gestione degli endpoint, come l’implementazione di misure di autenticazione robuste, l’aggiornamento regolare e la correzione del software, e il monitoraggio del comportamento degli endpoint, contrastano ulteriormente queste minacce.

Sicurezza delle applicazioni per i team di sviluppo.

Con l’evoluzione della tecnologia, le organizzazioni devono assicurarsi che la qualità e la sicurezza del loro codice siano sempre aggiornate al fine di ridurre il rischio di compromissione o perdita di dati. Kiuwan si trova all’avanguardia della gestione degli endpoint e della sicurezza delle applicazioni, offrendo due prodotti: Static Application Security Testing (SAST) e Software Composition Analysis (SCA), per fornire ai team di sviluppo una soluzione leader nel settore per proteggere le loro applicazioni.

Articolo originale

Scopri la pagina del vendor sul nostro sito

PUBBLICATO DA:<br>Sara Guglielmi
PUBBLICATO DA:
Sara Guglielmi
Marketing

ARTICOLI CORRELATI

Battaglia al Ransomware, un tag alla volta

Battaglia al Ransomware, un tag alla volta

Nell'ottobre 2023, nell'ambito del Ransomware Vulnerability Warning Pilot  (RVWP), il CISA ha iniziato a contrassegnare voci nel loro catalogo di Known Exploited Vulnerabilities (KEV). Questo campo indica se sono noti exploit per una determinata vulnerabilità che...